Poiché le guerre hanno origine nello spirito degli uomini, è nello spirito degli uomini che si debbono innalzare le difese della pace. (Preambolo all'atto costitutivo dell'UNESCO, 1945)
Poiché le guerre hanno origine nello spirito degli uomini,è nello spirito degli uomini che si debbono innalzare le difese della pace.(Preambolo all'atto costitutivo dell'UNESCO, 1945) 

Il riconoscimento Unesco alla città di Ferrara e al suo territorio ha attestato autorevolmente il valore di un paesaggio urbano e naturalistico unico al mondo.

 

Motivazione con cui l'UNESCO ha inserito Ferrara, Città del Rinascimento, nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità (1995)

Nel '400 e nel '500 Ferrara attrasse le più grandi menti del Rinascimento italiano.

Qui Piero della Francesca, Jacopo Bellini e Andrea Mantegna ornarono i palazzi della famiglia d'Este.

Il concetto umanistico di "città ideale" si realizzò completamente nei quartieri edificati a partire dal 1492 da Biagio Rossetti secondo i nuovi principi della prospettiva, seguendo la nascita dell'urbanistica moderna e influenzandone gli sviluppi sucessivi.

 

 

Motivazione con cui l'UNESCO ha esteso il riconoscimento al Delta del Po (1999)

 

 Le residenze dei duchi d'Este nel delta del Po illustrano in modo esemplare l'influenza della cultura rinascimentale sul paesaggio naturale.

 

Il Delta del Po è uno straordinario paesaggio culturale pianificato, che conserva in larga parte la sua forma originale.

 

 

 

Ferrara, link all'Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco: http://www.sitiunesco.it/?p=24

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Club per l'Unesco di Ferrara